Flirting e Corteggiamento

James [parlando del drink]: “Sai… penso che lo chiamerò Vesper”

Vesper: “Per via del retrogusto un po’ amaro?”

James: “No, perché una volta che lo hai assaggiato, non puoi più bere altro”

Ho usato volutamente Corteggiamento e non “courting” perché sembra che sia una caratteristica tipica di noi Italiani.

Sai, questo argomento è veramente una prova del nove: dire una cazzata di troppo e perdo ogni credibilità. Un po’ come quando sei di fronte ad una bella donna: ti trema la voce, sogni ad occhi aperti, perdi ogni tipo di sicurezza interiore e, puntualmente, fallisci.

E allora entrano tutta una serie di scuse pronte a giustificare il tuo fallimento: “è una che se la tira”, “non ho abbastanza soldi per lei”, “a lei piacciono i fighettini”, “in realtà non è poi così bella” etc etc… insomma, conosciamo tutti la storia di Esopo della “Volpe e L’Uva”.

Ora, facciamo un gioco di immaginazione e supponiamo per ipotesi che “Ogni donna abbia la sua chiave“. Questo significa che ogniqualvolta un uomo si trova di fronte ad una donna che gli piace ha SEMPRE una minima MA REALE possibilità di conquistarla.

Considerata l’ipotesi, formuliamo la tesi:

Esiste un metodo per trovare quella chiave

Come possedere quel metodo?

Svolgimento: Il mio consiglio è creati il TUO metodo.

Ci sono un sacco di libri sulla seduzione ergo non ti darò alcuna strategia di abbordaggio, piuttosto ti dico che tendenzialmente i più grandi “play boy” quei libri non li hanno mai letti e che però ci sono tanti uomini i quali, per quanto non siano né belli né ricchi né dotati, riscuotono un grandissimo successo con le donne.

Indovina perché?

Cosa hanno di così forte da risultare attraenti più degli altri?

Innanzi tutto possiedono 9 caratteristiche fondamentali:

  • conoscono i propri punti forti (es. saper far ridere, saper incuriosire, saper suonare uno strumento, scrivere poesie, etc)
  • conoscono i propri limiti (su cui possono fare autoironia e mostrare quindi un’enorme sicurezza personale, per esempio, sulla pancia, sulle rughe, sulla mancanza di prestanza fisica…)
  • hanno interessi extra lavoro e extra sport (calcio, macchine, moto), come banalmente possono essere musica, cinema, fotografia, video making o qualsiasi altra arte o hobby
  • conoscono la zona: i cibi, le bevande, le usanze, i luoghi romantici
  • si vestono dignitosamente e sono puliti (igiene orale inclusa)
  • sono interessati a quello che gli viene detto e non sono logorroici
  • hanno un mezzo di trasporto proprio (non importa sia un Ferrari, anzi, tendenzialmente lo scooter ricorda più il cavallo e quindi qualcosa di romantico! ovviamente se fuori non ci sono 5 gradi)
  • scelgono cosa fare 🙂 eh sì, le donne tendenzialmente vogliono uomini che prendono decisioni
  • fanno cose durante la settimana, così facendo hanno sempre qualcosa di nuovo da raccontare (specialmente al secondo appuntamento)

Se hai queste 9 caratteristiche entri in pieno nella categoria dei NORMALI, categoria che riscuote più successo di qualsiasi altra poiché ha a disposizione un range più ampio di donne a cui poter attingere.

Un proverbio medievale, ancora non si sa se Toscano o Siciliano, dice: “In un mondo di ciechi, chi ha un occhio è un re!” Credimi, essere normali è un ottimo punto di partenza.

Una volta assicurato di essere nei NORMALI, è arrivato il momento di mettere in atto la tua strategia, qualsiasi essa sia, l’importante è che tu ne abbia una e che tu sia pronto a rivederla di fronte ad un fallimento piuttosto che accantonarla.

Importante è che sia TUA così da essere sempre originale, cosa che tendenzialmente una donna apprezza moltissimo.

Il modo migliore per imparare a flirtare è farlo e farsi sempre feed-back sui propri errori.

Io non ho idea di quale sia per te il modo migliore per abbordare una donna ma sono certo che tutti gli uomini che conosco (che hanno una vita sessuale attiva e non sono fidanzati) quando escono con una ragazza tendenzialmente ripetono gli stessi schemi mentali, cosicché da farsi trovare sempre pronti e sicuri (magari evitando di andare allo stesso locale con 3 donne diverse in tre giorni: cambia locale!).

Se proprio vuoi differenziarti puoi aggiungere il Romanticismo:

  • apri sempre la porta alle signore (non solo alla tua signora) della macchina, del ristorante, di casa tua 😉
  • offri tu!!! e non con i soldi del Papi!
  • riaccompagnala a casa anche quando sai per certo che la serata non finirà come volevi
  • presentala ad ogni persona che incontri
  • inventa una sorpresa! (basta un Bacio Perugina nel momento giusto per vincere a mani basse)

e evitare atteggiamenti che manderebbero tutto a puttane:

  • non parlare delle tue ex
  • non parlale sopra
  • non parlare male di altri uomini
  • non mangiare cipolle
  • assicurati di non avere l’alito pesante e tutto ciò che non richiama all’igiene personale
  • se ti chiede “cosa facciamo?” NON RISPONDERE “quello che vuoi!”

Spero di esserti stato d’aiuto.

Prossimamente approfondirò l’argomento, concentrandomi specificatamente e separatamente prima sul flirting pre-appuntamento poi sul corteggiamento.

Mi piacerebbe tantissimo leggere commenti di esperienze, da ambo le parti, su scene piacevoli o spiacevoli, divertenti o raccapriccianti. Se ti viene in mente qualcosa, sarò ben lieto di leggerti!

Oggi chiudo con un must della mia infanzia.

Un abbraccio.

“Tappetini nuovi, Arbre Magique
Deodorante appena preso che fa molto chic
Appuntamento alle nove e mezza ma io
Per non fare tardi forse ho cannato da Dio
Alle nove sono già sotto casa tua
Tu che scendi bella come non mai
Sono anni che sognavo ‘sta storia, lo sai
Sento il cuore che mi rimbalza in bocca e tu
Con un body a balconcino che ti tiene su
Un seno che così non si era mai visto prima
Sei un mito, sei un mito per me
Sono anni che ti vedo così irraggiungibile
Sei un mito, sei un mito perché
Tu per tutti noi sei la più bella ma impossibile
Ancora adesso non capisco perché
Hai accettato il mio invito ad uscire con me
Forse perchè tu non sei quel freddo robot
Che noi tutti pensavamo tu fossi però
L’importante è che adesso siamo qui insieme
Appoggiati al tavolino di un bar
Scopro che oltretutto sei anche simpatica
Nonostante tu sia la più eccitante che
Abbia visto in giro, sono a mio agio con te
Ordiniamo un altro cocktail poi si va via
Sei un mito sei, un mito per me
Sono anni che ti vedo così irraggiungibile
Sei un mito, sei un mito perché
Tu per tutti noi sei la più bella ma impossibile
Quasi esplodo quando mi dici “dai
Vieni su da me che tanto non ci sono i miei”
Io mi fermo a prendere una bottiglia perché
Voglio festeggiare questa figata con te
Anche se forse non mi sembra neanche vero
È incredibile, abbracciati noi due
Un ragazzo e una ragazza senza paranoie
Senza dirci “io ti amo”, “io ti sposerei”
Solo con la voglia di stare bene tra noi
Anche se soltanto per una sera appena
Sei un mito, sei un mito per me
Perché vivi e non racconti in giro favole
Sei un mito, sei un mito perché
Non prometti e non pretendi si prometta a te
Sei un mito, sei un mito per me
Perché vivi e non racconti in giro favole
Sei un mito, sei un mito per me”

Niccolò Di Paolo

foto made by djake08 https://www.instagram.com/djake08/

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...