I principi alla base della comunicazione umana

Tempo di lettura: 2'

Quando abbassiamo il livello di comunicazione in termini di quantità e di qualità, i «non detti» acquisiscono forza e vigore in maniera esponenziale. Si tratta di un pericolo insito in particolare in tutte le nuove tecnologie comunicative

Ci sono 3 caratteristiche fondamentali dell’essere umano che un docente deve conoscere perfettamente: le Emozioni, i Bisogni e i Valori.

La necessità di avere questo tipo di conoscenza nasce dai limiti della comunicazione verbale.

Le Emozioni sono lo strumento comunicativo per eccellenza di tutti Mammiferi: se ti trovassi di fronte ad un leone, avresti difficoltà a capire se è arrabbiato con voi? Oppure se ti trovassi in Cina, non capiresti una parola ma non avresti difficoltà a comprendere se una persona ha bisogno di aiuto (mostrando Dolore) se si sente minacciata (p.e. mostrando Paura o Rabbia) se è contenta di vedervi (Gioia) o se il ragù che gli avete portato in dono è andato a male durante il viaggio (Disgusto).

Per quanto riguarda i Bisogni tutti i miei colleghi citano la piramide di Maslow. Per comodità e praticità preferisco citare la scala dei bisogni di Robbins (non è importante la teoria di riferimento ma il significato che sta dietro il concetto di bisogno)

Per Robbins i bisogni umani sono

  1. SICUREZZA
  2. VARIETÀ
  3. IMPORTANZA
  4. AMORE
  5. CRESCITA/EVOLUZIONE
  6. CONTRIBUTO
  7. CONDIVISIONE.

Come per i ben noti bisogni fisiologici, il tuo corpo li vivrà come un malessere finché non li avrai “soddisfatti” (consapevolmente o meno).

Ora che ti sei ricordato che ognuno ha i suoi bisogni, ti prego smetti di giudicare quelli altrui!

Sui Valori è importante sottolineare che ci sono Valori Positivi che una persona insegue e Valori Negativi dai quali una persona rifugge. La scala di valori di ogni persona è unica e personale e non esiste alcuna standardizzazione valida poiché, p.e., il valore Amore potrebbe essere al primo posto di due persone che danno alla parola Amore due significati completamente diversi.

In conclusione, essendo i Bisogni e i Valori a guidare i nostri comportamenti (autoindotti) ed essendo le Emozioni la via più semplice e naturale per esprimerli, queste conoscenze non possono mancare ad un insegnante che si rispetti.

 

Dottor Niccolò Di Paolo