gnōthi seautón

Read More

La Terapia Cognitivo-Comportamentale: come funziona e per chi è consigliata

“La relazione psicoterapeutica non deve essere un’educata conversazione o una chiacchiera da salotto, ma deve avere il carattere dell’immediatezza: lo psicoterapeuta non deve mai mentire, né cercare di compiacere o impressionare. Deve restare sé stesso, il che significa che deve aver lavorato con sé stesso”. Erich Fromm

Read More

La Terapia Cognitivo-Comportamentale: un approccio con duplice origine

La psicoterapia ha luogo là dove si sovrappongono due aree di gioco, quella del paziente e quella del terapeuta. La psicoterapia ha a che fare con due persone che giocano insieme. Il corollario di ciò è che quando il gioco non è possibile, allora il lavoro svolto dal terapeuta ha come fine di portare il paziente da uno stato in cui non è capace di giocare a uno stato in cui ne è capace. (D. Winnicott)