Schiavi di una fottuta ricompensa (o di una bastarda punizione)

“La pubblicità ci fa inseguire le macchine e i vestiti, fare lavori che odiamo per comprare cavolate che non ci servono. Siamo i figli di mezzo della storia, non abbiamo né uno scopo né un posto. Non abbiamo la grande guerra né la grande depressione. La nostra grande guerra è quella spirituale, la nostra grande depressione è la nostra vita. Siamo cresciuti con la televisione che ci ha convinto che un giorno saremmo diventati miliardari, miti del cinema, rock stars. Ma non è così. E lentamente lo stiamo imparando. E ne abbiamo veramente le palle piene.”

Continua a leggere “Schiavi di una fottuta ricompensa (o di una bastarda punizione)”

Respirare l’emozione

Caro lettore o cara lettrice

ti chiedo scusa se ho abbandonato la costanza di scrittura che avevo inizialmente.

Come ben sai ho intrapreso questo ruolo di “formatore”, ispiratomi proprio da questo blog, e il tempo sembra sempre scivolare via.

Tuttavia, oggi mi prendo un po’ di spazio bianco e mi dedico esclusivamente a te.

Continua a leggere “Respirare l’emozione”