Psicoterapie a confronto

Quale scuola di psicoterapia scegliere finiti gli studi universitari? La dottoressa Veronica Caroccia le affronta una ad una evidenziandone pregi e limiti.

Ogni scuola di pensiero psicoterapeutica ha i suoi punti di forza. In questa Rubrica le troverai tutte:

Psicanalisi,

Psicoterapia Cognitivo Comportamentale,

Psicoterapia della Gestalt,

– Adleriana,

– Sistemico-Relazionale,

– l’EMDR,

l’Analisi Transazionale,

Bioenergetica,

– La Terapia di Coppia

e tante tante altre.

Una rubrica pensata per gli psicologi che si sentono spaesati una volta iscritti all’albo ma anche per chi, interessato alla materia, vuole comprendere a fondo come e perchè esistono così tanti punti di vista nel mondo psicologico.

La formazione psicoterapeutica è un momento importantissimo del percorso post laurea, forse il più importante! Scegliere consapevolmente la scuola di psicoterapia giusta è il modo migliore per prendere il massimo da questi anni di formazione.

Buona lettura!

gnōthi sautón

Read More

Jacques Lacan e l’inconscio strutturato: approfondiamo la Teoria Lacaniana e la sua Psicoanalisi Strutturale


Jacques Lacan è stato un antropologo, psicoanalista, psichiatra e filosofo francese.

Insieme a Lévi-Strauss, Foucault (fondatore dell’antipsichiatria), Althusser, Barthes, Klossowski e Deleuze fu una delle personalità di spicco della corrente filosofico-antropologica strutturalista e post-strutturalista

Read More

La Terapia Cognitivo-Comportamentale: come funziona e per chi è consigliata

“La relazione psicoterapeutica non deve essere un’educata conversazione o una chiacchiera da salotto, ma deve avere il carattere dell’immediatezza: lo psicoterapeuta non deve mai mentire, né cercare di compiacere o impressionare. Deve restare sé stesso, il che significa che deve aver lavorato con sé stesso”. Erich Fromm

Read More

La Terapia Cognitivo-Comportamentale: un approccio con duplice origine

La psicoterapia ha luogo là dove si sovrappongono due aree di gioco, quella del paziente e quella del terapeuta. La psicoterapia ha a che fare con due persone che giocano insieme. Il corollario di ciò è che quando il gioco non è possibile, allora il lavoro svolto dal terapeuta ha come fine di portare il paziente da uno stato in cui non è capace di giocare a uno stato in cui ne è capace. (D. Winnicott)

Read More

EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing): la tecnica psicoterapeutica con il maggior numero di conferme scientifiche nel trattamento dei traumi


L’acronimo di EMDR ( Eye Movement Desensitization and Reprocessing) sta per “desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari”. Questa è una tecnica psicoterapeutica innovativa e scentificamente valida per la risoluzione di traumi o eventi stressogeni.

Il metodo di lavoro può suscitare diffidenza, apparendo a tratti bizzarro..